Francesca Lolli
Francesca Lolli

Tatuaggi Fiori: Significato, Spalla, Braccio, Piccoli e Fiori di ciliegio

Indice

I tatuaggi fiori rappresentano un must have in ogni catalogo di un buon tatuatore. Sono femminili, delicati e capaci di decorare un corpo con semplicità e gusto. Ma non per questo motivo non adatti agli uomini: alcuni fiori, infatti, sono perfetti anche per gli uomini, capaci di evidenziare i muscoli e determinate parti del corpo. I fiori di per sé nascondono dei significati particolari e ogni tipologia è associata a un determinato concetto, dalla purezza all’amicizia, passando per l’amore passionale e la solarità.

Dal momento che ognuno si caratterizza per tratti caratteriali specifici, tatuarsi un determinato fiore potrebbe rappresentare una scelta arguta e originale per evidenziare le peculiarità della nostra personalità. Vediamo, infatti, il significato di alcuni dei fiori più comuni, dove realizzarli e un focus specifico su uno dei fiori più scelti e apprezzati nel mondo dei tattoo: il fiore di ciliegio giapponese.

Tatuaggi fiori: significato

Il significato dei fiori nei tatuaggi è molto importante e per tale motivo bisogna scegliere con attenzione la tipologia di fiore da realizzare. Ogni fiore ha delle proprie proprietà e caratteristiche, per cui anche un significato associato particolare. Vediamo quelli più comuni con i relativi significati:

  • Rosa: è uno dei tatuaggi più diffusi, dal significato complesso e frastagliato perché anche i colori delle rose possono nascondere concetti differenti. Di per sé la rosa simboleggia in molte culture la prosperità, la fertilità e l’eternità. Ma può anche rappresentare l’amore eterno e la bellezza. La rosa rossa è il simbolo della passione, mentre la rosa color corallo è tipica del primo amore. La rosa gialla rappresenta l’amicizia, mentre la rosa blu il fascino e la seduzione. Infine, la rosa bianca è l’emblema della purezza e dell’innocenza.
  • Girasole: è il simbolo della fortuna, della ricchezza e della solarità. Emblema di rinascita e prosperità.
  • Iris: è un fiore particolare che simboleggia l’amicizia ma anche la fedeltà, la saggezza e la fiducia. In alcune culture protegge dalle energie negative ed è da considerare un vero e proprio talismano porta fortuna.
  • Fiore di Ibisco: rappresenta il potere e il rispetto. Molto utilizzato nella cultura asiatica, solitamente simboleggia il coraggio e l’invincibilità. In alcune culture è simbolo della fedeltà eterna e devozione e per tale motivo utilizzato spesso come decorazione nei matrimoni.
  • Fiore di Loto: è l’emblema della femminilità e della rinascita. Spesso associato alla rigenerazione e al rinnovamento grazie alla caratteristica per la quale di sera il fiore si chiude per poi riaprirsi alle prime luci del mattino.
  • Orchidea: è un fiore misterioso e per tale motivo simbolo di raffinatezza e segretezza.
  • Tulipano: si tratta di un fiore molto forte, rappresentativo della forza interiore e del coraggio. Simbolo di realizzazione, indipendenza e intraprendenza.
  • Calla: Seppure nella mitologia è considerato un fiore maledetto, associato alle lacrime di Eva cacciata dal giardino dell’Eden, è anche simbolo di bellezza e purezza.
  • Margherita: è un fiore molto semplice, simbolo di amicizia, fedeltà, gioia, modestia e bontà d’animo.
  • Soffione: associato all’infanzia e, dunque, all’ingenuità e alla purezza d’animo, il soffione è anche simbolo di fiducia e speranza verso il futuro.

Tatuaggi fiori spalla e braccio

Spalla e braccio rappresentano le zone del corpo più scelte quando si tratta di tatuaggi fiori. Questo perché sono ben visibili e attraggono subito l’occhio attento di chi c’è intorno. Chi predilige spalla e braccio per la realizzazione di tatuaggi con fiori solitamente è una persona decisa e intraprendente, amante delle decorazioni e perfettamente a proprio agio col proprio corpo. Sulla spalla e sul braccio i fiori evidenziano i muscoli e sono capaci di sottolineare le sinuosità e le curve. I fiori si rivelano ottimi anche per coprire imperfezioni o inestetismi della pelle come macchie, cellulite e smagliature; specie se si realizzano completi di rami e foglie.

Tatuaggi fiori piccoli

I fiori si prestano bene anche ad essere realizzati in zone del corpo non molto visibili e intime. Fiori di piccole dimensioni sono adatti, ad esempio, a zone del corpo come inguine, polso, caviglia, nuca, seno. Delicati e personali, i tatuaggi di fiori piccoli sono spesso associati all’esaltazione della femminilità e della purezza, ma spesso possono essere utilizzati anche come elementi di seduzione. Sfoggiare dei piccoli tatuaggi di fiori in zone del corpo nascoste, infatti, può essere molto affascinante.

Vedi anche: Tatuaggi Yin e Yang

Tatuaggi fiori di ciliegio giapponesi

Tatuaggi fiori di ciliegio, uno dei soggetti più popolari per gli amanti del tatuaggio. Si tratta del famoso tatuaggio Irezumi, così secondo la lingua giapponese, ovvero quello che definisce lo stile decorativo di questa terra. Il Giappone vanta una cultura fatta di simboli iconografici che, nel corso della storia, si sono andati definendo fino ai giorni nostri. Il termine Irezumi è composto da due parole:

  • Ireru: Inserire
  • Sumi: Inchiostro

Quindi, letteralmente, Irezumi significa inserimenti dell’inchiostro. Quando si parla di tatuaggio in Giappone si fa riferimento a qualcosa di simbolico e di significativo. Il sakura, fiore di ciliegio in giapponese, simboleggia l’unione di vita e morte. Una pianta che tinge di rosa le strade in primavera ma che rappresenta una bellezza effimera. La tradizione del Sol Levante predilige tatuaggi che occupano ampie zone del corpo. Questo proprio a simboleggiare l’importanza del disegno. I tatuaggi con fiori di ciliegio sono da sempre prediletti in zone del corpo ampie.

È noto che nella storia del Giappone l’abitudine di tatuare qualcuno non è sempre stata a fini decorativi o filosofico-religiosi. In passato, chi doveva subire un onta, veniva marchiato attraverso il tatuaggio con linee precise. Il compito era quello di connotare quell’individuo come criminale di un certo tipo. Solo successivamente il tatuaggio divenne un arte da tramandare, destinata alla decorazione del corpo tout court. Ma prima di arrivare ad una diffusione di massa passò per quelli che in occidente chiameremmo borghi o ghetti. Chi non conosce i tatuaggi tipici di marinai e gente di mare?

Si diffuse nel periodo Edo l’abitudine di tatuarsi se si era giocatori d’azzardo, se si frequentavano luoghi dove le Geishe svolgevano il loro lavoro. Dunque, i bohemienne Giapponesi erano coloro che imprimevano sulla loro pelle un disegno che simboleggiasse una vita scampata al dolore e alla malinconia, fatta di eccessi e di divertimento. Da allora molto è cambiato nel significato di tatuaggio. Alla gamma dei soggetti storici del tatuaggio giapponese se ne sono aggiunti di religiosi, come ad esempio il Fiore di Loto o di nazionali come il tatuaggio sul Fiore di Ciliegio.

Tatuaggi fiore di ciliegio

Il fiore di ciliegio è il fiore nazionale del Giappone che simboleggia delicatezza, eleganza e sobrietà. Si tratta di una rappresentazione dell’unione tra vita e morte, lo splendore in fiore e la sua breve durata. Parliamo di un fiore dalla rapida fioritura, che sboccia in pochi giorni di primavera. Proprio per questo simboleggia anche la bellezza dell’attimo che fugge, del sakura si può godere per poco. I tatuaggi con fiori di ciliegio hanno un valore pregno di significato.

Riassume in sé caratteristiche legate ad esempio alla gioventù e alla bellezza. Ma non solo, l’unione tra fama e ricchezza oltre alla volatilità degli elementi e sul piano filosofico. Pian piano è andato rafforzandosi come simbolo di disegno, proprio per la sua durata e la sua estetica. Una unione tra opposti la ritroviamo anche nel tatuaggio di yin e yang.

Qualcuno sostiene che furono anche i soggetti preferiti di alcuni guerrieri, ciò farebbe dubitare sulla loro diffusione recente. Questi uomini erano soliti sfidare la paura della morte, sapendo che quest’ultima poteva colpirli in qualunque momento. Imprimevano così sulla loro pelle una rappresentazione della caducità del tempo, simboleggiata appunto da questi fiori. Abbiamo visto come nella tradizione del tatuaggio giapponese ogni soggetto è simbolico e richiama ha significati filosofici, sociali e anche laico-religiosi.

Tatuaggi fiori di ciliegio, dove farli?

Ora, tramite una galleria di immagini, vi daremo qualche spunto su dove posizionare tatuaggi con fiori di ciliegio. Erroneamente vengono considerati tipicamente femminili ma non si tratta di un parere universale. Il sakura viene valorizzato anche su un corpo maschile, grazie anche al suo significato.

  • Schiena e pancia. Come già dicevamo, la schiena è una zona ampia su cui poter tatuare. Possiamo decidere di inserire tanti tatuaggi di fiori di ciliegio oppure accostarli ad altri disegni.
Tatuaggi fiori di ciliegio spalla
  • Caviglia e gambe. Anche in questo caso, i tatuaggi con fiori di ciliegio possono svilupparsi verso l’alto. Il sakura può partire dal piede per poi risalire verso la gamba. La forza della vita parte dal basso.
Tatuaggi fiori di ciliegio piedi
  • Braccia. Una zona spesso utilizzata come tela per i tatuaggi. Il fiore di ciliegio può arrampicarsi sul nostro braccio, salendo verso l’alto o verso la mano.
Tatuaggio fiori di ciliegio braccia

Ti potrebbe interessare anche…

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email