Tatuaggi fiori di ciliegio: il Giappone e il tatuaggio

Tatuaggi fiori di ciliegio – Il tatuaggio Irezumi in Giappone è quello che definisce lo stile decorativo di questa terra che come sappiamo è fatto di simboli iconografici che nel corso della storia si sono andati definendo fino ai giorni nostri.

Il termine Irezumi è composto da due parole:

Ireru: Inserire

Sumi: Inchiostro

Un esempio qui sotto

tatuaggi fiori di ciliegio sulla schiena
Tatuaggio Irezumi

Quindi letteralmente inserimenti dell’inchiostro. Quando si parla di tatuaggio nella terra sopra menzionata si sta parlando di qualcosa di simbolico che tende anche al giorno d’oggi ad occupare una grande parte del corpo, se volessimo considerare un tatuaggio medio realizzato secondo l’antica tecnica allora questo prenderebbe tutta la schiena e sarebbe considerato di media grandezza.

E’ noto che nella storia del Giappone l’abitudine di tatuare qualcuno non è sempre stata a fini decorativi o filosofico-religiosi, in passato chi doveva subire un onta veniva marchiato attraverso il tatuaggio con linee precise che avevano il compito di connotare quell’individuo come criminale di un certo tipo. Solo successivamente il tatuaggio divenne un arte da tramandare e destinata alla decorazione del corpo tout court.

Ma prima di arrivare ad una diffusione di massa passò per quelli che in occidente chiameremmo borghi o ghetti.

Si diffuse nel periodo Edo l’abitudine di tatuarsi se si era giocatori d’azzardo, se si frequentavano luoghi dove le Geishe svolgevano il loro lavoro, insomma i bohemienne Giapponesi erano coloro che imprimevano sulla loro pelle un disegno che simboleggiasse una vita scampata al dolore e alla malinconia, fatta di eccessi e di divertimento.

Da allora molto è cambiato e alla gamma dei soggetti storici del tatuaggio giapponese se ne sono aggiunti di religiosi come ad esempio il Fiore di Loto o di nazionali come il tatuaggio sul Fiore di Ciliegio.

tatuaggi fiori di ciliegio sul braccio
Fiore di Ciliegio

Il fiore di ciliegio è il fiore nazionale del Giappone, e simboleggia delicatezza, eleganza e sobrietà. E’ un fiore dalla breve durata che fiorisce in pochi giorni di primavera e simboleggia anche per questo la bellezza dell’attimo che fugge.

Riassume in sé caratteristiche legate ad esempio alla gioventù e alla bellezza, oppure alla fama e alla ricchezza alla volatilità degli elementi e sul piano filosofico è andato rafforzandosi come simbolo proprio per la sua durata e la sua estetica.


Qualcuno sostiene che furono anche i soggetti preferiti di alcuni guerrieri e ciò farebbe dubitare sulla loro diffusione recente. Questi uomini sfidando la paura della morte – e sapendo che quest’ultima poteva colpirli in qualunque momento – imprimevano sulla loro pelle una caducità del tempo assai breve simboleggiata appunto da questi fiori.

Abbiamo visto come nella tradizione del tatuaggio giapponese ogni soggetto è simbolico e richiama ha significati filosofici, sociali e anche laico-religiosi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.