Gianluigi Salvi

Come scegliere il tatuaggio da uomo perfetto!

E’ ben noto che gli uomini si soffermano parecchio tempo su come scegliere il giusto tatuaggio e, rispetto alle donne, siano meno istintivi. Così facendo, si sta avvicinando per la prima volta al mondo dei tatuaggi potrà ben ammirare una infinità di alternative: le idee per dei bei tatuaggi moderni possono variare da layout molto semplici, come una lettera o un simbolo, a disegni più complicati. Inoltre, le idee per i tatuaggi potrebbero attingere a modelli e design con un solo colore o con un mix di più colori. Insomma, c’è davvero tanto a cui pensare prima di dare la conferma al tatuatore della bozza condivisa!

Perché farsi un tatuaggio

Quando si parla di farsi un tatuaggio, la prima cosa che salta alla mente è il fatto che tutto può essere di potenziale ispirazione: da una persona cara a un animale al quale siamo particolarmente affezionati, dalla nostra squadra del cuore a un evento particolarmente importante, ogni cosa potrebbe dare delle idee per il tatuaggio.

Il punto di partenza deve però essere un altro: analizzare perché i tatuaggi così importanti per te. Forse perché qualcuno che conosci da vicino ne ha fatto uno? Ebbene, siamo certi che questo evento non può essere di sufficiente influenza per farsene uno!

Ricorda infatti che sebbene copiare le idee dei tatuaggi dal corpo di qualcun altro o dal web sia molto semplice, il tuo obiettivo dovrà pur sempre essere quello di arrivare a soluzione inimitabile e individuale, che possa essere la voce naturale dei tuoi pensieri e non la semplice copia delle intuizioni di qualcun altro.

Proprio per permetterti di compiere questo percorso con maggiore consapevolezza, di seguito abbiamo voluto condividere con te un metodo molto semplice per arrivare a scegliere un bel tatuaggio maschile. Vedi anche: Tatuaggi New School

Cos’è un tatuaggio e come si fa

Prima di scoprire come trovare un buon tatuaggio per uomo, iniziamo con il ricordare che un tatuaggio è un disegno a inchiostro ritratto sulla pelle, generalmente con l’aiuto di un ago. Questo procedimento ha radici preistoriche, tanto da essere stato usato dall’uomo per migliaia di anni, in varie forme. Ne è un esempio anche il fatto che nella maggior parte delle culture umane, e nonostante qualche stigma sociale, i tatuaggi stiano diventando onnipresenti in Occidente.

Il tatuaggio è effettuabile praticamente su qualsiasi parte del corpo ma… non con leggerezza: un tatuaggio è infatti un cambiamento permanente del tuo aspetto e può essere rimosso solo con mezzi chirurgici o con un trattamento laser, che può essere impegnativo, costoso e/o doloroso. La rimozione del tatuaggio probabilmente inoltre potrebbe lasciare dei segni sulla tua pelle e alterare il suo aspetto originario.

Avrai dei problemi?

Detto ciò, è bene… prevenire! È dunque molto importante determinare se i tatuaggi siano o meno apprezzati nel tuo ambiente. Generalmente genitori, Chiesa, alcuni posti di lavoro… non sono particolarmente benevoli nei confronti dei tatuaggi. In particolar modo, se lavori o hai intenzione di lavorare in un ambiente nel quale i tatuaggi non sono ben visti, ti conviene certamente ricreare il disegno in un’area dove non è visibile, come ad esempio avviene sulle spalle o sulla caviglia, o sul torso.

Trovare la propria ispirazione

Gli uomini decidono di aggiungere tatuaggi al proprio corpo per vari motivi ma, principalmente:

  • per identificarsi con un gruppo sociale,
  • per donare al proprio corpo simboli protettivi e di tutela,
  • per ricordarsi di una persona o di un evento particolarmente caro;
  • per puro piacere estetico.

Il nostro elenco potrebbe evidentemente continuare ancora a lungo. L’importante è, però, far sì che la decisione di ritrarre un tatuaggio sul proprio corpo sia il frutto di un’ispirazione unica, un processo che deve partire da un’idea o da un’intuizione, per poi proseguire con la necessità di comprendere se trasferirla su un tattoo sul proprio corpo sia ciò che ci farebbe realmente piacere.

Nel far ciò, consigliamo di prendersi tutto il tempo che si desidera. La decisione di farsi un tatuaggio non può mai essere una scelta affrettata, ma deve essere un percorso a tappe che ti porterà altresì a condividere le tue idee e le tue impressioni con uno o più tattoo artist, in maniera tale che questi esperti possano realmente darti un supporto e una consulenza sul da farsi.

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.